IL LEGNO, UNA SCELTA NEL RISPETTO DELLA NATURA


logo-navello

Il legno è il più antico materiale naturale e rinnovabile utilizzato per la costruzioni di finestre.

Scegliendo solo quello proveniente da piantagioni strettamente controllate, nel rispetto del ciclo vitale degli alberi e senza depauperare il patrimonio boschivo, si favorisce il necessario riciclo e rimboschimento. Nel periodo che va dalla seconda guerra mondiale al 1980 la superficie boschiva italiana è cresciuta del 30%, mentre dal 1985 ad oggi è cresciuta di un altro 20%. Con lo stesso ritmo crescono i boschi europei e nord americani. Chi sostiene che tagliare gli alberi significa depauperare il patrimonio che tanti benefici dona all’umanità, sono ecologisti dell’ultima ora o imprese che “filantropicamente” hanno lo scopo di aiutare a non tagliare gli alberi, magari proponendo materiali meno “sostenibili” (es. materiali plastici). Inoltre tutti i materiali esposti alle intemperie sono soggetti a deperimento. Il cemento si sgretola, il ferro si arrugginisce, la plastica si “secca” e l’alluminio si ossida. Il tempo, negli ultimi anni aiutato dallo smog e dalle piogge acide, non risparmia nulla. Il legno però, fra i vari materiali normalmente utilizzati nella costruzione di serramenti, ha la caratteristica che, anche se sono trascurate le normali procedure di pulizia e manutenzione, sia in ogni caso restaurabile.

Acquistare un serramento in legno significa quindi compiere una scelta secondo natura

 

 

GARANTIRE LUNGA VITA AI SERRAMENTI DI LEGNO

Tutti i materiali esposti alle intemperie sono soggetti a deperimento se non protetti come dovuto.
Il cemento si sgretola, il ferro si arrugginisce, la plastica si “secca” e l’alluminio si ossida.

Il tempo, negli ultimi anni aiutato dallo smog e dalle piogge acide, non risparmia nulla.
Il legno, fra i vari materiali normalmente utilizzati nella costruzione di serramenti, ha la caratteristica che, anche se sono trascurate le normali procedure di pulizia e manutenzione, sia in ogni caso restaurabile.
La durata nel tempo e il funzionamento di manufatti di legno, richiedono controllo e cura periodici.
Infatti il legno esposto all’esterno è sottoposto ad una lenta e continua degradazione da parte degli agenti atmosferici e la sola verniciatura non è sufficiente per arrestarla definitivamente.

Per questo motivo, un attento controllo eseguito generalmente due volte l’anno (uno prima dell’estate e uno prima dell’inverno), al fine di valutare lo stato di conservazione della pellicola di vernice, potrà permettere di prevenire il deterioramento del manufatto, mantenendolo costantemente in perfette condizioni.
Non attendere che il film superficiale sia completamente rovinato prima di iniziare qualsiasi trattamento.

Prevenire è meglio che curare!

SPRUZZINO NAVELLO per proteggere senza fatica!

SPRUZZINO NAVELLO per proteggere senza fatica!

timthumb

 

Si consiglia di effettuare periodicamente le seguenti operazioni di pulizia (tre/quattro volte l’anno)

  1. Pulizia e ritonificazione periodica: è un’operazione molto semplice e veloce che ha lo scopo di ritonificare periodicamente il film di vernice su finestre e/o oscuranti esterni, sia laccati che mordenzati.
  2. Se la superficie risulta particolarmente attaccata da polvere o altre impurità lavare prima il serramento con Fast Cleaner risciacquando abbondantemente ed asciugando con un panno; dopo spruzzare direttamente il prodotto EASYCOAT sulla superficie da trattare e asciugare con l’apposito panno in microfibra fino a completo assorbimento. Per eventuali residui del prodotto sul vetro della finestra si consiglia la pulizia con i normali detergenti neutri in commercio.
  3. Se invece la superficie del manufatto non è particolarmente sporca spruzzare direttamente il prodotto EASYCOAT sulla superficie da trattare e asciugare con l’apposito panno in microfibra fino a completo assorbimento. Per eventuali residui del prodotto sul vetro della finestra si consiglia la pulizia con i normali detergenti neutri in commercio.
  4. Controllare il film di vernice: si consiglia di ispezionare la superficie ogni anno, oppure semestralmente se il manufatto è molto esposto alle intemperie, controllando che lo strato di vernice non abbia subito lesioni o alterazioni. In questo caso occorre subito ripristinare la parte rovinata con prodotti appositi.
  1. non abbia subito lesioni o alterazioni. In questo caso occorre subito ripristinare la parte rovinata con prodotti appositi.

 

icone_pdf1    Stampa e conserva questo documento.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail