Come scegliere la tapparella migliore


Scegliere la tapparella migliore, o almeno quella più adatta alle proprie esigenze, è tutt’altro che semplice. Il tipo di prodotto, per la funzione quasi esclusivamente concreta che assolve (piuttosto che estetica) potrebbe essere considerato alla stregua di una commodity. Dunque, una tapparellea potrebbe valere l’altra.

E’ un convincimento sbagliato, anche perché i parametri per mezzo dei quali le tapparelle possono differenziarsi sono numerosi e, per quanto non sempre visibili ad occhio nudo, in grado di incidere sull’esperienza abitativa.

Nell’articolo che segue faremo una panoramica sulle tapparelle. Successivamente offriremo qualche consiglio per scegliere la tapparella migliore. Infine, presenteremo alcuni dei modelli Allart più interessanti.

Perché la tapparella

La domanda potrebbe apparire retorica, e quindi dalla risposta scontata. D’altronde la tapparella è un elemento imprescindibile, il cui impiego è attestato nei locali di qualsiasi tipologia e destinazione. E’ bene, tuttavia, riepilogare le vere funzioni della tapparella, in modo da riuscire a dare maggiore peso ai parametri che differenziano un modello dall’altro.

Di base, come tutti sanno, la tapparella consente di modulare la quantità di luce solare da far entrare nei locali. Un po’ come le tende, ma in maniera più precisa e sicuramente meno ingombrante.

Allo stesso modo, e già questo è meno scontato, le tapparelle coniugano luminosità, o personalizzazione della stessa, e privacy. E’ grazie alle tapparelle che è possibile garantire ai locali una discreta luminosità senza per questo motivo esporsi agli sguardi esterni. Una funzione, questa, che seppur con efficacia maggiore è condivisa dalle tende.

Quello che molti non sanno, però, è che le tapparelle possono contribuire alle capacità di isolamento di un edificio. Alla stregua di un serramento, se fatte in un certo modo e realizzate con determinati materiali, riducono la dispersione di calore e lo scambio di temperatura con l’esterno.

Analogamente, le tapparelle possono rappresentare uno strumento di protezione, anzi di prevenzione dai tentativi di effrazione. Alcune tapparelle presentano caratteri di infrangibilità superiori rispetto ad altre. Pensiamo, per esempio, alle tapparelle blindate.

tapparella dibi securflap

La tapparella blindata Dibi Securflap concilia sicurezza, estetica e funzionalità

Come scegliere la tapparella

Le funzioni della tapparella, quindi, non si limitano alla modulazione del grado di luminosità, ma riguardano anche la sicurezza e l’isolamento. A questi elementi va aggiunto quello estetico, sebbene secondo alcuni vada posto in secondo piano. Ciò non toglie che alcune tapparelle possano offrire un impatto migliore rispetto ai modelli tradizionalmente più sobri o neutri.

Dunque, quali criteri prendere in considerazione quando si è alla ricerca della tapparella migliore?

Il materiale è l’elemento più importante. Da questo, infatti, dipende il contributo della tapparella all’isolamento energetico. Dal materiale, inoltre, dipendono anche il costo, l’estetica e la resistenza. La scelta è tra:

Tapparelle in legno. Il grado di isolamento è buono, così come anche l’impatto estetico. Difettano però in resistenza, tanto agli agenti atmosferici quando ai tentativi di effrazione (quindi alle sollecitazioni meccaniche).

Tapparelle in pvc. Il grado di isolamento è ottimo. Tuttavia, proprio come le varianti in legno, cedono un po’ il passo sul fronte della sicurezza. L’impatto estetico, in genere, è discreto ma non eccellente.

Tapparelle in alluminio. Il grado di isolamento è sufficiente. Tuttavia, in virtù delle possibilità di cromatura, l’impatto estetico può essere notevole, quasi al livello delle varianti in legno. La caratteristica più importante, però, è la resistenza. Le tapparelle in alluminio resistono ottimamente ai tentativi di effrazione, nonché agli agenti atmosferici. Le esigenze di manutenzione, dunque, sono ridotte al minimo.

Un altro criterio da prendere in considerazione è la presenza o l’assenza di asole. Se queste sono presenti, le possibilità di aerazione sono superiori.

Infine, occorre verificare che la tapparella sia autobloccante, ovvero riesca a mantenere la posizione anche senza fermi. Ormai tutte, o quasi, le tapparelle in commercio presentano questa caratteristica, ma non è impossibile imbattersi in qualche eccezione.

Le tapparelle Allart

Alla luce di quanto detto finora, se le vostre esigenze sono comuni, ovvero non intendete porre l’accento su un elemento piuttosto che su un alto, dovreste preferire le tapparelle in alluminio a quelle in legno o in PVC. Se però la scelta è tra legno e PVC, preferite quest’ultimo.

Nel nostro catalogo di tapparelle proponiamo quasi esclusivamente tapparelle in alluminio. Di seguito presentiamo le migliori, rimandando comunque alla visita nel nostro showroom per verificare direttamente la qualità di ciascun modello.

Ever A55

Ever A55

Sviluppata da Ever, la tapparella A55 è una delle tapparelle più sicure del mercato. Presenta, infatti, un doppio profilo in grado di valorizzare il carattere anti-effrattivo. Il materiale è tra i più solidi in circolazione: l’alluminio estruso. Stando ad alcuni test, ma anche all’esperienza di chi ha acquistato il modello, la Ever A55 risulta molto efficace contro i tentativi di taglio e sfondamento.

L’unico elemento che potrebbe far storcere il naso è l’assenza delle asole, la quale riduce le possibilità di aerazione. Tuttavia, tale assenza è parzialmente compensata dall’ampio spazio tra una bacchetta e l’altra.

Ever A55H

Ever A55H

La Ever A55H è una variante della già citata Ever A55. Con quest’ultima condivide il materiale con cui è stata realizzata, ovvero l’alluminio pressofuso, l’assenza di asolatura e, in generale, il carattere anti-effrattivo.

In più, però, presenta una funziona anti-strappo. Essa è dovuta all’inserimento di speciali pattini tra una guida e l’altra. Il risultato è l’impossibilità per queste di fuoriuscire anche in presenza di enormi sollecitazioni.

Un’altra caratteristica esclusiva è data dall’effetto estetico che richiama i colori e le venature del legno. Da un certo punto di vista, la Ever A55H può essere considerato un oggetto di design.

Allart AriaLuce

Allart Arialuce

La Allar AriaLuce è una tapparella sui generis. Il principio di base, ovvero la motivazione che ha spinto i progettisti, consiste nella necessità di offrire ai locali la maggiore quantità di luce possibile. Il tutto, chiaramente, in una prospettiva di sicurezza e privacy.

AriaLuce, come suggerisce il nome, è la tapparella che consente meglio di ogni altra di modulare la presenza di luce e aria. Il merito va alle particolari asole che corrono lungo ciascuna stecca.

Valeri Sole

Allart Sole

Anche la Sole della Valeri è una tapparella sui generis, ovvero una tapparella che, pur offrendo buone prestazioni sotto tutti i punti di vista, mira a risolvere un particolare problema o a soddisfare una precisa esigenza. In questo caso, il rischio di inarcamento causato dalla lunga esposizione al sole.

Valeri Sole mantiene il suo profilo nonostante le sollecitazioni termiche grazie all’aggiunta di rinforzi in PVC, valorizzata dall’assenza dell’alluminio.

Particolare non da poco, è riciclabile in ogni suo componente.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail