Porte blindate e sicurezza, una scelta di classe


Con il termine “porte blindate” si intendono le porte che consentono l’accesso ad abitazioni civili, negozi, studi, magazzini etc. in grado di resistere ai tentativi di intrusione. Per questo motivo vengono definite anche porta antintrusione. Il loro nome ufficiale, comunque, è “porte pedonali resistenti all’effrazione”.

A prescindere da come le si chiami, le porte blindate rappresentano una garanzia di sicurezza, irrinunciabile se per esempio si vive al piano terra o se si avverte pressante il rischio di furti o violazioni di domicilio.

Scegliere la porta blindata è meno semplice di quanto si possa pensare. Anche perché esistono numerose tipologie e le garanzie di sicurezza non rappresentano l’unico elemento da prendere in considerazione.

Porta Blindata

Le classi di sicurezza delle porte blindate

E’ vero, la sicurezza non è l’unico criterio cui fare riferimento, ma è senz’altro il più importante. D’altronde, lo scopo delle porte blindate, nonché il principale elemento di differenziazione rispetto alle porte esterne “normali”, è proprio questo: resistere ai tentativi di effrazione e impedire l’accesso ai malintenzionati. Non tutte le porte blindate, però, “resistono” allo stesso modo. Esse, infatti, si differenziano le une dalle altre per la classe di sicurezza detta anche classe antieffrazione, regolamentata dal gruppo di norme europee UNI EN 1627-1628-1629-1630. Queste norme fanno riferimento alla resistenza alle effrazioni di porte, porte pedonali, finestre, facciate continue, inferriate e chiusure oscillanti. Regolano i loro requisiti, la classificazione e tutti i metodi di prova della loro resistenza ai tentativi di effrazione, quali la resistenza sotto carico statico, la resistenza sotto carico dinamico e la resistenza all’azione manuale di effrazione.

In base a questa normativa europea, le porte blindate sono state suddivise in sei diverse classi di sicurezza, vediamole nel dettaglio:

Classe di sicurezza 1

Le porte blindate appartenenti a questa classe hanno un grado di resistenza minimo e da questo punto di vista sono di poco superiori alle porte normali. Nello specifico, resistono ai tentativi di sfondamento condotti con l’uso della mera forza fisica (es. una spallata). Sono adatte ai caposcala o ai locali che contengono merce di scarso valore (o non abitati).

Classe di sicurezza 2

Le porte blindate di classe 2 resistono bene ai tentativi di effrazione condotti con strumenti semplici, come cacciaviti, tenaglie etc. Anche queste porte sono adatte a proteggere locali non abitati o contenenti merci di valore irrilevante.

Classe di sicurezza 3

Le porte appartenenti a questa classe sono in grado di resistere all’azione di un piede di porco. Possono già essere adotatte per proteggere locali, magari non abitati, che contengono merce dal valore medio.

Classe di sicurezza 4

Le porte di quarta classe resistono efficacemente a tentativi di effrazione più complessi, come quelli portati avanti da ladri esperti e dotati di strumenti specifici quali accette, martelli e scalpelli. Questa tipologia di porte blindate rappresenta una buona scelta per proteggere le abitazioni civili.

Classe di sicurezza 5

Queste porte vantano una resistenza eccellente ai tentativi di effrazione più complessi, anche a quelli condotti per mezzo di strumentazione tecnologicamente avanzata o di attrezzi elettrici. Vengono generalmente scelte per garantire la sicurezza di banche, gioiellerie, edifici amministrativi.

Classe di sicurezza 6

Sono le porte più resistenti in assoluto. Infatti, sono in grado di resistere persino ai tentativi di intrusione condotti per mezzo di esplosivi pesanti. E’ la classe d’elezione per la protezione di zone militari e ambasciate.

Porte blindate e design

Le porte blindate rappresentano la scelta migliore per proteggere anche i locali a uso civile e in particolare le semplici abitazioni. Ora, quando si parla di serramenti per abitazioni civili, è impossibile trascurare l’elemento estetico.

Come se la cavano le porte blindate da questo punto di vista? Ebbene, anche le porte blindate possono essere considerate oggetti di design o comunque conferire un certo valore estetico.

Porta Blindata

Il segreto è fare riferimento a i migliori brand, ovvero a quelli capaci di coniugare estetica e funzionalità. Come i brand proposti da Allart Center, per esempio. L’offerta di Allart è davvero ampia e capace di soddisfare sia le necessità di sicurezza che le esigenze di design, come si evince dalla pagina dedicata alle porte blindate.

Porta Blindata

Non solo, buona parte delle porte blindate proposte da Allart offrono specifiche garanzie in termini di isolamento termico e acustico. Insomma, si tratta di porte che, pur appartenendo a tutti gli effetti alla tipologia “blindata”, commutano le migliori caratteristiche dalle porte esterne normali.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail