Porte interne in vetro: come sceglierle, i modelli più interessanti


Le porte interne in vetro rappresentano una soluzione elegante, per quanto non esattamente low cost. Vengono spesso preferite alle più semplici, ma economiche, porte in legno. Tuttavia, vista l’abbondanza dell’offerta e una certa eterogeneità degli stili, non è facile scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze (e alle proprie risorse economiche).

In questo articolo offriremo una panoramica sulle porte interne in vetro, nonché qualche consiglio per effettuare una scelta efficace. Infine, presenteremo alcuni modelli interessanti, tra quelli disponibili nel nostro showroom di porte e finestre a Roma.

Perché le porte interne in vetro

Come già detto, le porte interne in vetro costituiscono una soluzione ricercata, sempre più diffusa nelle case degli italiani. Il motivo principale risiede nella dinamica del costo d’acquisto, che negli anni è andato incontro a una progressiva riduzione. Per il resto, si segnalano almeno tre validi motivi per preferire le porte interne in vetro alle classiche in legno.

Impatto estetico. E’ questo il vero vantaggio competitivo delle porte in vetro. Questo materiale è di per sé sinonimo di eleganza. Dunque le porte in vetro esercitano un impatto estetico notevole, in grado di cambiare il volto di un locale. Anche perché l’offerta si è fatta negli anni più eterogenea, e ha introdotto elementi anche di carattere artistico.

Sicurezza. Nonostante l’immaginario collettivo, che vede il vetro come materiale pericoloso, le porte interne in vetro sono molto sicure. Anche in caso di rottura, in virtù di un processo di lavorazione particolare, non sussistono pericoli rilevanti. Dunque, si può procedere all’acquisto delle porte interne in vetro senza temere per la propria incolumità.

Manutenzione meno complicata del previsto. E’ vero, le porte interne in vetro si caratterizzano per esigenze manutentive particolari, più complesse di quelle che, per esempio, caratterizzano le porte in legno. Tuttavia, la manutenzione è meno complicata del previsto. Essa prevede, molto banalmente, l’applicazione regolare di prodotti detergenti specificatamente dedicate alle superfici in vetro. Necessario, inoltre, l’impiego dei panni in microfibra, che rappresentano la soluzione più delicata.

Ovviamente, in termini di manutenzione, non vanno lesinati impegno e attenzione. Il rischio è di ritrovarsi con una porta in vetro sempre sporca, con vistose ditate e macchie, le quali certamente – viste le qualità e le caratteristiche estetiche del materiale – risultano più visibili di quanto non facciano su una “banale” porta in legno.

Come scegliere le porte in vetro

E’ un dilemma che affligge tutti coloro che intendano acquistare delle porte interne in vetro. D’altronde si tratta di un tipo di serramento molto particolare, che non rappresenta – almeno per ora – la soluzione più diffusa. Tuttavia, è bene non farsi problemi inutili. I criteri da prendere in considerazione non differiscono da quelli riservati alle porte in legno.

Dunque, in primo luogo occorre scegliere la tipologia. Certo, le porte in vetro da questo punto di vista soffrono di una variabilità minore (non esistono per esempio porte in vetro a soffietto) ma comunque vi è una scelta da prendere. Essa, tra le altre cose, dipende dal budget e dallo spazio a disposizione.

In secondo luogo, va valutato l’impatto estetico, soprattutto in relazione all’esistente. In commercio ci sono porte in vetro di stampo classico, che lasciano poco spazio alla creatività ma puntano all’eleganza; come anche porte in vetro molto creative, che si addicono a uno stile di arredamento più frizzante e moderno.

Infine, va preso in considerazione anche un parametro più funzionale, ovvero il grado di isolamento termoacustico. E’ un pregiudizio, infatti, che le porte in vetro non offrono un isolamento sufficiente. Anzi, a tal proposito si apprezza una certa eterogeneità dell’offerta (proprio come per le porte classiche).

Porte interne in vetro: i modelli più interessanti

Di seguito presentiamo alcuni modelli Allart tra i più interessanti. Il consiglio, comunque, è di visitare lo showroom, in modo da verificare con i proprio occhi la qualità delle porte interne in vetro e degli altri serramenti.

Casali Alpha Solution Florita

Porta in vetro Casali Alpha Solution Florita

Casali Alpha Solution Florita è una ottima porta in vetro. Ottima da ogni punto di vista: estetico, funzionale, della sicurezza.

Il vetro è di tipo “extrachiaro”, con spessore di 10 mm. Molto interessante la tecnica di lavorazione, caratterizzata da un approccio a vista e da una laccatura realizzata in maniera artigianale.

Il meccanismo di apertura è scorrevole, arricchito dalla presenza di due ante. Le dimensioni sono dunque considerevoli e coprono una superficie di 240 x 270 cm.

Casali Battente Archea

Porta in vetro Casali Battente Archea

Casali Battente Archea è una porta in vetro che fa dell’estetica il suo punto di forza, per quanto non ponga assolutamente in secondo piano l’aspetto funzionale. E’ una porta a battente, con anta singola. Le sue dimensioni comunque sono considerevoli, e si attestano sugli 80 x 240 cm.

Molto singolare è la tecnica di realizzazione delle finiture estetiche, che arricchiscono il vetro e conferiscono all’Archea un valore artistico superiore alla media. La tecnica è quella dell’incisione, che si caratterizza per un procedimento interamente eseguito a mano. Ogni porta Archea, dunque, è un modello unico.

Casali Battente Electra

Porta in vetro Casali Battente Electra

Casali Battente Electra è una porta interna molto particolare. Lo è soprattutto dal punto di vista estetico. Questo interessante modello di Casali, infatti, può essere considerato a tutti gli effetti non solo come un oggetto di design, ma anche come una vera e propria opera artistica. Lo si evince dalle incisioni raffinate, che rimandano all’arte contemporanea e che fanno dell’astrattismo un volano per la caratterizzazione creativa ed estetica.

Casali Battente Electra, dunque, si pone come una delle migliori soluzioni per i contesti caratterizzati da uno stile moderno, per quanto non propriamente minimale.

Per ciò che concerne l’aspetto funzionale, la Electra è una porta a battente con anta singola, dalle dimensioni significative: copre una superficie di 80 x 240 cm.

Casali Battente Optika

Porta in vetro Casali Battente Optika

Casali Battente Optika è una porta interna dall’elevato valore estetico, quasi artistico. Le incisioni pongono in essere forme e linee che richiamano al minimal più spinto, e sono valorizzate da una scelta cromatica molto particolare. Gli esemplari Battente Optika, dunque, si integrano alla perfezione con gli stili di arredamento più recenti.

Dal punto di vista funzionale, Casali Battente Optika è una porta a battente su telaio filo parete. Occupa uno spazio di 80 x 240 cm.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail